Splende di colori ma soprattutto di tratti futuristi la Cittadella del murale che si può ammirare, attraverso il vetro, da Campo della Marta, sul parete esterna del piano terra di Palazzo Mantegna, sede del Municipio della città murata e nelle foto qui sotto. Un piccolo-grande capolavoro che, per riprodurre meravigliosamente la città murata secondo gli stilemi tipici del futurismo, ha visto all’opera (rigorosamente estiva) quattro studenti del corso di arti figurative del Fanoli: Alessia Donateo, Rebecca Rizzo e Rebecca Zen dell’attuale 5^D e Besnik Lushtaku della 4^D. Con loro il professor Graziello Pellizzon, docente di Discipline Pittoriche, che ha coordinato il progetto e lo ha seguito passo passo, dalla nascita all’inaugurazione alla presenza del Dirigente scolastico Roberto Turetta, della vicaria professoressa Chiara Merlo oltre che del… padrone di casa, il sindaco Luca Pierobon, tutti a lustrarsi gli occhi davanti all’opera e concordi nel complimentarsi con i quattro studenti-artisti, ma anche attenti a sottolineare come la collaborazione tra il Comune e la scuola possa offrire frutti davvero preziosi per tutta la comunità.

Nelle foto potete farvi un’idea, ma il consiglio è di passare ad ammirarlo dal vivo direttamente a Palazzo Mantegna in centro a Cittadella.

Il murale “Cittadella futurista” visto da diverse angolazioni.

 

   

A sinistra la foto ricordo il giorno dell’inaugurazione (da sinistra la prof. Merlo, Besnik Lushtaku, il prof. Pellizzon, Alessia Donateo, il Dirigente ingegner Turetta, Rebecca Rizzo, il sindaco Pierobon e Rebecca Zen). A destra il murales visto da Campo della Marta.

Alessia Donateo, Rebecca Rizzo e Rebecca Zen (5^D), Besnik Lushtaku (4^D) 2018/2019.