È partito lunedì 25 febbraio il Progetto EduChange, in collaborazione con l’associazione studentesca AIESEC, che ha messo in contatto l’Istituto di Istruzione Superiore Meucci-Fanoli con  due studenti universitari ucraini per svolgere un periodo di tirocinio di sei settimane.

Gli obiettivi primari del Progetto EduChange sono l’apertura ad una dimensione interculturale, oltre all’ampliamento delle conoscenze e delle competenze degli alunni, grazie al contatto con universitari o neolaureati in discipline affini alle materie professionalizzanti. Non da ultimo, il miglioramento delle competenze linguistiche e l’accrescimento della motivazione allo studio della lingua straniera.


I due volontari, Nazar e Romana, hanno partecipato attivamente per sei settimane alle pratiche didattiche attraverso metodologie interattive su tematiche di rilevanza globale connesse agli obiettivi dello sviluppo sostenibile. In particolare, la produzione e consumo sostenibile e i cambiamenti climatici sono stati i due temi che hanno approfondito in più di 10 classi del Meucci e altrettante del Fanoli. Hanno collaborato all’esecuzione del progetto non solo i docenti di lingua inglese ma anche quelli di materie affini, come le Prof.sse Menin e Citron, che hanno permesso, nel caso del liceo artistico, grazie alla coordinazione con la Prof.ssa Zorzi, la realizzazione di oggetti (gioielli e sculture) creati con materiali riciclati che sono stati esposti nella penultima settimana del progetto.

Foto di Anna Mason

I volontari sono stati accolti  per l’intero periodo di permanenza da due famiglie degli studenti delle classi coinvolte (la famiglia di Marco Morbiato e quella di Baggio Anna), che ringraziamo gentilmente per la disponibilità e l’accoglienza.

A conclusione del progetto, per gli indirizzi del tecnico e del professionale, il giorno venerdì 5 aprile si è tenuto presso la sala conferenze del Fanoli una mini-conferenza finale organizzata dai due volontari, il cui coordinatore sarà il Prof. Marin assieme alle referenti del progetto Prof.sse Tucci e Vassos. Sarà un’occasione importante per gli studenti per collaborare nell’organizzazione della stessa e assistere a questo evento finale che raccoglie tutte le attività e idee sviluppate nelle ultime settimane. Al termine dell’incontro sono stati consegnati alcuni doni ai volontari e alle famiglie ospitanti.

(AS 2018-2019)